volare sulla città di monopoli e oltre: riflessioni, politica, poesie.

2.10.18

Un giorno come tanti (4 maggio)




Vociare confuso e diffuso.

Ascolto sommesso
I suoni del giorno
Un giorno come tanti
Come soli.

Paziente ravvivo
I fragili schemi
Che ruotano ombrosi.


Fra tanti distinguo,
Afferro, deciso
Il sorriso che graffia
Le corde profonde.

Un sorriso di sale
Smeriglio, vitale

Saluta il mio silenzio

Declama una poesia
Al vento interiore.

0 Comments:

Posta un commento

Grazie del vostro commento.

<< Home

 
Contatore web